Archivio del Tag spot

Spot 500

500.jpg

Oggi finalmente vi parlo della nuova Fiat 500. Ma non della macchina, che oltretutto trovo molto carina anche se ricalca troppo lo stile della mitica 500, voglio invece parlare di quel obrobrio di spot che purtroppo sta girando sulle nostre TV.
Premetto che adoro gli spot televisivi, sopratutto da qualche anno a questa parte da quando gli spettacoli in TV si sono fatti vergognosi, penso che la pubblicità oggi come oggi ci può riservare dei bei momenti, uno degli ultimi esempi lo scoiattolo scoreggione della Vigorsol, che naturalmente è stato censurato con una versione più leggera che passa nelle fascie d’orario protette.
Di solito non mi scandalizzo per gli spot ma quello della 500 mi fa particolarmente shifo.
Sicuramente l’avrete visto tutti, lo spot si apre con una voce fuori campo (credo di Tognazzi) che con voce calda e d’atmosfera introduce le immagini del filmato. E quì secondo me che la Fiat ha osato troppo. Per alcune di queste immagini ci si può anche passare sopra, come Valentino Rossi che passa vittorioso il traguardo, è in tema no? Ma quando le immagini si spostano su argomenti più impegnati allora si scende sul blasfemo. Le immagini in questione sono quelle di Papa Woitila e sopratutto di Borsellino e dell’attentato a Falcone. Mio dio come siamo caduti in basso. Strumentalizare immagini come quelle di due italiani come Borsellino e Falcone che hanno dato la vita per il loro paese e per gli ideali per cui combattevano.
Accetto tutto ma strumentalizare certe cose per commercializare una macchina mi sembra davvero squallido.
In conclusione credo che l’autore di questo spot si debba vergognare, vergogna che aumenta ancora di più se si pensa che c’è gente disposta a mettere al pari di un’automobile persone che con le loro decisioni di una vita hanno consapevolmente dato il via alla loro condanna a morte e tutto questo per il bene del loro paese.
L’autore di questo spot pensava di fare la stessa cosa?

3 Commenti

Articoli Simili

Rocco Ritorna

rocco.jpg

Dopo il primo discusso spot della patatina Rocco ritorna sotto mentite spoglie.
Da qualche giorno passa in TV il nuovo spot della “patatina”.
In seguito alle numerose proteste, la direzione pubblicitaria Amica Chips vi presenta il nuovo testimonial“. Così comincia il nuvo spot, con protagonista un uomo dall’aspetto goffo: Omar Monti, un ometto buffo e con gli occhiali ma stranamente circondato da belle figliuole. Il trucco è svelato alla fine quando Omar Monti si sfila la mascera che cela il viso di Rocco Siffredi che ancora una volta è il protagonista indiscusso dello spot.
Prima di farvi vedere il nuovo video della “patatina” volevo esporvi un commento che ho sentito sul primo spot:
Era un sabato mattina e stavo ascoltando Radio Deejay. In onda c’era “La Bomba” una trasmissione della mitica Luciana Litizetto. La “grande” Luciana disse dello spot: volgare, offensivo, brutto e non originale.
Bè che dire… da una come lei non me lo aspettavo. Prima di tutto lo trovo lo spot più originale e ironico degli ultimi tempi e assolutamente non offensivo e volgare. Mi fa specie quello che ha detto sopratutto da lei che quando fai i suoi interventi sia in TV che in radio, ogni due frasi ci mette in mezzo un “cazzo“, “merda” e così via.
Secondo me una uscita infelice che poteva limitarsi a “non mi piace la pubblicità” e non accusarla di essere volgare e offensiva.

1 Commento

Articoli Simili