Archivio del Tag nazismo

I nuovi Balilla?

A volte mi rendo conto di esagerare nel scrivere i miei post. Spesso prendo troppo alla lettera il titolo del mio blog e do troppo libero sfogo al mio "pensiero libero". Certo un po di faziosità c’è, è presente in tutte le persone, altrimenti sai che palle essere sempre d’accordo su tutto e con tutti. Ma ci sono delle news o avvenimenti, oggetti, persone o quello che vi pare, che mi eliminano totalmente il filtro che ho tra la mente e la bocca e mi devo mordere le dita per impedirmi di esagerare in quello che scrivo.

A dire la verità la maggior parte delle volte cerco di auto convincermi che, le dichiarazioni o azioni di certe persone, esistono solo per farsi pubblicità o per far parlare di se, che poi è la stessa cosa. Ma c’è sempre qualcuno che esagera, qualcuno che a mio personalissimo parere va al di la del buon senso.

Il Movimento sociale Fiamma Tricolore della BasilicataW ha dato il via ad una discutibile iniziativa. 1.500 Euro per le coppie che partoriranno un figlio nel 2009 e che diano al pargoletto il nome di Benito o Rachele. Fino a qui niente di male, oltretutto trovo il nome Rachele molto bello per una femminuccia, neanche la motivazione di questa iniziativa è disdicevole, anzi, infatti questa è mirata a far incrementare le nascite in una regione che ha il record di spopolamento.

Sono le giustificazioni dei nomi scelti a farmi storcere il naso. Benito e Rachele sono stati scelti in onore a Benito MussoliniW e a sua moglie Rachele GuidiW, "per onorare le radici profonde del partito". Queste sono state le parole del Segretario Regionale Vincenzo Mancusi.

Mmmm… mi sto mordendo le dita. Ancora oggi, nel 2008, c’è qualcuno così fortemente legato ad un passato che ha visto l’Italia in un nerissimo periodo e che ci ha fatto conoscere negativamente da tutto il Mondo.

Ma se ne sentiva proprio il bisogno? Ribadisco, forse sono io a essere troppo fazioso, ma tirare nuovamente il ballo una rivalutazione di Mussolini mi sembra ridicolo. Certo come dice Mancusi Mussolini ha fatto anche tante belle cose per il nostro paese, come il piano urbanistico, ma non si può far diventare un martire una persona così alla leggera.

Negli ultimi anni è di moda rilanciare persone, defunte, martiri della causa. E’ vero che una persona non si può giudicare dalle sole azioni criminali, ma neanche il contrario. Anche AttilaW, Adolf HitlerW e Dart FenerW avranno dato una carezza ad un bambino o fatto qualcosa di buono per il loro paese.

In tutta risposta all’iniziativa di Mancusi, propongo al sindaco di Milano, Letizia MorattiW, una iniziativa simile. Promettere 2.000 Euro a tutte le coppie che chiameranno Loreto il proprio figlio, in onore alla piazza di Milano (Piazzale LoretoW ) dove furono fucilati 15 partigani antifascisti e dove fu esposto il cadavere di Mussolini, per non dimenticare le radici di tutti coloro che in un modo o nell’altro sono stati legati alla resistenza antifascista.

2 Commenti

Articoli Simili

Erich Priebke libero

priebke.jpg

Come sapete Erich Priebke, ex ufficiale delle SS, è stato tempo fa condannato per i crimini umanitari riguardanti le fosse Ardeatine, e come avrete sentito nelle ultime ore Erich Priebke ha usufruito di un “alleggirimento” della pena che gli consente una “pausa” dagli arresti domiciliari per poter lavorare.
Mio padre ha vissuto durante la seconda guerra mondiale in una situazione a dir poco precaria, con i tedeschi che minacciavano e ricattavano la sua famiglia. Penso che leggendo questa notizia gli sia venuto un’infarto.
Io sono cresciuto in una famiglia che ha sempre odiato e abborrito tutto quello che ricordava anche soltanto lontanamente il fascismo e il nazismo. E questa notizzia mi fa accapponare la pelle.
Prima di tutto un essere ignobile come Erich Priebke doveva marcire a vita in una cella, e per fortuna sono contro la pena di morete. Senza considerare che ci sono voluti circa 40 anni per arrestarlo e condannarlo… già questo è uno scandalo. Condannarlo ora all’ergastolo vuol dire dargli una pensione che non si merita.
Tirando le somme però si può dire che alla fine è stato preso e condannato… si certo bella condanna!!!. Arresti domociliari???? Ma stiamo scherzando??? Le povere persone che ha trucidato avevano forse gli arresti domiciliari?
E ora…. povero cristo…. gli concedono di lasciare gli arresti domiciliari per poter adempiere a compiti lavorativi.
Ma io dico… ma per quale motivo mi devono fare incazz…? A lavorare??? In galera mostro maledetto, quello è il posto più privilegiato che ti meriti.
Come in galera dovrebbero finire quegli inteligentoni che nella zona Termini di Roma, su di un muro, hanno scritto “Bentornato Capitano“.
Ecco io queste teste di C..zzo le metterei in galera con il loro “capitano“.
Purtroppo la maggior parte delle persone che scrivono e sostengono queste sciocchezze non sanno neanche di cosa stanno parlando. L’ignoranza oltre ad essere una brutta cosa è anche sinonimo di inciviltà, come in questo caso. Soprattutto da parte dei giovani che ingnoranti in materia storica pensano di essere sboroni a rivalutare il fascismo e il nazismo. Cari sbarbatelli… piegate la testa su qualche libro di storia o andate a visitare qualche museo di storia invece di riempirvi di pugnette davanti al PC. La mancanza di umiltà che queste persone hanno nei confronti di quello che è considerato il più grande crimine umanitario della storia mi lascia senza parole e con un grandissimo senso di rabbia.
I nostri genitori e i nostri nonni hanno sofferto e combattuto per liberarci da quell’orrore.
Vi prego, faccio un appello sentito col cuore, non cadete nello sbaglio che ultimamente si fa troppo spesso. Non c’è niente da rivalutare nè sul nazismo nè sul fascismo. Quella è stata un’epoca buia per il nostro paese, dalla quale l’Italia ne è uscita fuori distrutta, fisicamente e moralmente. NON SI DEVE RIPETERE neanche a parole o ideali.

9 Commenti

Articoli Simili