Archivio del Tag medicina

No al Ritalin

ritalin.jpg

Quando penso che la mentalità contorta degli americani abbia ormai raggiunto l’apice, ecco che vengo smentito.
In America è gà da tempo in commercio un medicinale, il Ritalin, che sencodo “fonti mediche” acreserebbe l’attenzione e il concentramento di quei bambini che soffrono del disturbo da deficit dell’attenzione e iperattività (ADHD).
Tralasciando il fatto che il “disturbo” dell’iperattività me pare una strunzata, non vedo perchè bisognerebbe riempire di pillole il proprio figlio solo per rendere la vita più facile hai genitori.
Da notare che il farmaco in questione è passato inizialmente dalla classificazione di “stupefacente” a quella di “psicofarmaco”. L’effetto che avrebbe sui pazienti è quello di agire su la sfera emotiva del bambino rendendolo più calmo e più concetrato a scula. In america la comunità scientifica a dimostrato casi di dipendenza dal farmaco, rendendo così il bambino un vero e proprio “drogato”.
Avere un figlio non è certamente cosa facile, sopratutto quando entra nell’età in cui è “iperattivo”. Chi di voi ha un figlio sa benissimo di costa sto parlando. Se un bimbo urla, corre, fa casino e combina qualche marachella a casa o a scuola, di certo non è perchè è affeto da qualche malattia ma solamente perchè il vostro bambino sta facendo il BAMBINO.
Sarebbe come dire che l’infanzia è una malattia. Questa, a mio parere, è la solita scusa delle case farmaceutiche per portarsi in tasca qualche bel soldino.
Bene… e adesso… il Ratalin è arrivato anche in Italia.
Questo che ho scritto è solo un mio parere personale e quello che dico ora è solo un suggerimento che mi sento di dare ai genitori italiani:
Non cascateci. I vostri figli sono iperattivi perchè sono bambini e non malati. Se i genitori americani vogliono impasticcare i loro figli lasciamoglielo pure fare.
I nostri figli sono una cosa preziosa e un bene inestimabile. Non facciamoci prendere per il culo con delle false illusioni di migliorare la vita dei nostri bambini.
Volevo infine farvi notare che anche un sito come Wikipedia quando parla del Ritalin si para il culo. Leggete infatti il disclaimer che precede la descrizione del farmaco.

Se volete aderire alla campagna contro il Ritalin in Italia vissitate questo SITO e lasciate la vostra firma.

3 Commenti