Archivio del Tag games

La Vera Silent Hill

Chi di voi possiede una PlaystationW probabilmente avrà giocato almeno una volta ad un titolo storico di questa console. Sto parlando di Silent HillW, una game horror d’azione dove mostri orrendi minacciano la vostra soppravvivenza.

Naturalmente pensate che questa sia solo una fantasia ludica. Sbagliato! La citta di Silent HillW esiste veramente. Naturalmente è molto lontana dalla versione del video game, ma le similitudini sono al quanto incredibili.

La citta si chiama Centralina e si trova in PennsylvaniaW, nella contea di ColumbiaW. La città è originaria dei primi dell’ottocento, costruita su di un’immenso giacimento di atrancite.

In questo modo i minatori potevano estrarre l’atrancite a ciclo continuo perchè il sottosuolo di centralina era il loro posto di lavoro e la supervice la loro casa. Le estrazioni durarono fino alla fine dell’ottocento, quando un tragico incidente colpì le 2.000 anime che abitavano la citta.

Un enorme e catrastofico incendio divampò nella miniera di atrancite e in men che non si dica l’interà città fu avvolta dal fumo e dalla cenere. L’asfalto si spaccò, riducendo le strade in un umile parodia di se stesse.

Non vi ricorda niente tutto questo? Vi ricordate le ambientazioni di Silent HillW? Quando improvvisamente ci si ritrovava in una strada interrotta da un crepaccio?

La città di Centralina fu evacuta e divenne la città fantasma che ritroviamo nel game della PS. Centralina brucia ancora oggi, infatti si calcola che l’atrancite nel sottosuolo della città brucerà ancora per 100 anni. Questa è senz’altro la tipica ambientazione che pùò aver ispirato i creatori di Silent HillW.

Nel video quì sotto si può vedere l’inquietante cittadinella della PennsylvaniaW che brucia inesorabilmente nel sottosuolo.

Grazie al sito beliceweb.it per l’ispirazione e la documentazione.

5 Commenti

Articoli Simili

Sognando il 6

In Italia c’è una bellissima atmosfera quando si tratta di fortuna.

Siamo capaci di tutto, gesti scaramantici, amuleti e via così…!!!

Certo è che nelle ultime settimane c’è un’evento che porta noi italiani a sperare di essere fortunati, anzi di essere i "più fortunatissimi dell’universo". Sto parlando del SuperenalottoW che ormai ha raggiunto una quota di 100.000.000 di Euro. Azz faccio anche fatica a scriverla una cifra così imponente.

Ho visto persone recarsi alle ricevitorie del  SuperenalottoW  con tanto di cornetti e ferri di cavallo, o girando su se stessi prima di prendere le ricevute della giocata e addirittura persone con le mani nei pantaloni.

Tutto questo lo trovo molto bello e pittoresco. Dai chi di voi non ha fantasticato, chi di voi non ha sognato di vincere una cifra di questo tipo? Io personalmente ipazzirei, mi darei agli acquisti più sfrenati, ed essendo un maschietto con tutti gli attributi al posto giusto la prima cosa che comprerei sarebbe una bellissima FerrariW.

Ma questo post non lo scrivo per dirvi cosa farei con quei soldi ma per capire cosa passa per la testa di certe persone.

Senza voler cadere nella retorica e in un falso buonismo, vorrei tanto parlare della enorme quantità di bilgietti del Superenalotto che hanno comprato Paris HiltonW, La fidanzata di quel poveretto di Roman AbramovichW e di George ClooneyW.

Ma questi personaggi, dal conto in banca stratosferico (sopratutto per le due donne sopracitate) non si rendono contoche si mettono in ridicolo a fare certe cose?

Bene… se prima il mio sogno era di vincere il SuperenalottoW, ora il mio sogno più grande è di sperare che il fatidico sei non venga fatto da queste persone, che come la Paris HiltonW,  hanno il coraggio di dire che non c’è niente di male se una persona ricca (schifosamente ricca aggiungo io) cerca di diventare ancora più ricca.

Vergogna.

1 Commento

Articoli Simili

I Simpsons su PSP

screenshot_the_simpsons_game.jpgStamattina mi sono comprato il gioco dei Simpsons per PSP.
Da vero amante dei gialli personaggi della Fox di certo non potevo farmi mancare questa chicca.
Il gioco è bello anche se a volte è un po frustrante. Davvero impeccabile la fedeltà al cartone animato.
I personaggi ci sono proprio tutti, e tutti fedelmente doppiati in italiano dalle voci originali.

Da sottolineare la presenza di divertentissime scene animate tra un livello e l’altro ed infine la speciale particolarità di gioco che permette di cambiare personaggio durante l’azione, ognuno dei quali con particolari poteri e armi che rispecchiano il caratte del personaggio TV.

Insomma… sia che siate bambini o adulti, i Simpsons non hanno mai deluso le aspettative e dopo il successone del film si prospetta un discreto successo anche tra le console di videogiochi.

5 Commenti

Articoli Simili

Evoluzione Ludica

console_evoluzione.jpg

Erano gli anni ‘80, l’anno preciso non lo ricordo, ero a casa di un mio amichetto quando notai che a lato della sua TV c’era la prima console per videogame della storia, l’Atari. Più precisamente l’Atari 2600.
Miii!!! Che invidia! Da piccoli poi si tende ad amplificare il sentimento dell’invidia sopratutto se riguarda oggettini come questi. E all’epoca l’Atari era uno dei giochi più ambiti.
Neanche a dirlo gli chiesi se potevamo fare una partita. Lui inserì la cartuccia e:

pong.pngecco comparire quello che oggi è considerato il papà di tutti i videogame, “Pong“.
Niente di più semplice, due barrette e un quadratino che fungeva da pallina.
Questo era solo l’inizio. Il mercato dei videogame si impennò ma inizialmente non fece affidamento sulle console ma si butto su di un campo tutto nuovo, specialmente in Europa, i Computer.
Ecco quindi le prime apparizioni di Computer nelle case delle persone. Arrivarono da prima i Commodore, con il mitico C64 fino ad arrivare agli Amiga.
Unica pecca è che questi Computer venivano utilizati solo per i videogame, l’utilizzo del Computer a quei tempi era tuttaltra cosa rispetto ai giorni nostri.
Fu così che il mercato dei videogame si butto a testa bassa nelle console. Da principio le lider nel settore erano SEGA e Nintento. Io ricordo con tanta nostalgia la mia prima cosole che fu il Nintendo 8bit, che mi feci comprare da i miei sopratutto per il primissimo e mitico SuperMarioBross.
Ricordo che i miei erano un po confusi da questa tecnologia, ma da li a poco giuro che mi fecero venire su un nervoso… mia madre e mio padre riuscivano a finire SMB con una facilità disarmante.
Ma non è finita quì. Nella mia vita ci fu anche il Super Nitendo, gioco preferito di questa console era Super Metroid, la Playstation-1, quì il mio gioco preferito era Metal gear solid, la Playstation-2, gioco preferito GT ed infine la PSP.
Ecco quest’ultima mi ha lasciato senza parole. La grafica dei giochi è disarmante, sopratutto se si pensa che è una console portatile ma quello che mi ha stupito di più è l’utilizzo multimediale che se ne può fare:
lettore mp3, lettore d’immagini, lettore video (che consente di riprodurre anche film interi se in formato MP4) ed infine permette la navigazione su internet.
Senza contare i vari accessori che permettono alla PSP di trasformarsi in una vido/foto camera e addirittura in un navigatore GPS.
Naturalmente ci sono anche tanti hackeraggi che permetto un’ancora più vasto uso della PSP.
Che dire, sono malato di videogame nonostante la mia età non più giovanissima, e forse chissà…. il prossimo aquisto potrebbe essere la tanto ambita e tecnologica PS3.

0 Commenti

Articoli Simili