Politica

Ho sempre affermato che non mi piace parlare di politica nel mio blog. Per il semplice motivo che non trovo giusto esternare le mie tendenze politiche pubblicamente. Ma è inevitabile, in questi giorni di campagna elettorale, non incappare in discussioni politiche con i miei amici. Normalmente certe discussioni si trasformano in animati dibattiti tra persone di fazioni diverse. Ma per quanto riguarda queste elezioni le cose sono molto cambiate. Il persiero comune che ho riscontrato sia nelle persone di destra che di quelle di sinistra è che non ci sono più "pensieri". Nel senso che si è molto indecisi sul dafarsi.

A dire la verità questo non mi stupisce affatto. Voi vi siete mai fermati ad osservare il mondo politico attuale? Negli ultimi anni quanti governi abbiamo avuto? Quante malignità e colpi bassi si scambiano le varie formazioni politiche? E chi ne fa le spese? Certo… siamo noi.

Si lo ammetto mi sono stancato una volta per tutte, abbandono per sempre la mia tendenza politica per indignarmi con un sistema che crea partiti e governi che non fanno altro che darsi battaglia per andare al potere. Ma qualcuno di voi ricorda anche solo minimamente a cosa serve un governo? Io personalmente l’ho quasi dimenticato. Per me ora fare politica è un’insieme di insulti e battaglie all’ultimo spergiuro per accaparrarsi una poltrona che è sempre più precaria e che sempre di più non serve assolutamente a niente.

Già in passato ho affermato che la politica italiana è diventata una brutta parodia della politica americana, fatta solo di colpi bassi verso gli "aversari" senza curarsi minimamente di quello che è più importante: il bene del paese.

Siamo veramente sicuri che tutto questo faccia bene all’Italia?

Ci sono ancora un paio di cose su cui vorrei fare il punto della situazione. Una di queste è la caduta dei governi. Quante cadute di governo ci sono state negli ultimi anni? Non riesco nemmeno a farne un conto approssimativo. Ma la cosa che mi stupisce di più è che tutti i governi che sono andati al potere hanno sempre dichiarato: "siamo quì perchè i cittadini italiani ci hanno votato". Bene… ma chi ha deciso di fare cadere i governi? Io no…!!!! Con quale potere poche persone decidono di mandare allo sfascio ciò che milioni di persone hanno deciso? Questo naturalmente indipendentemente dal governo che è al potere.

Sapete qual’è il probblema secondo me? L’opposizione!! Certo è chiaro che l’opposizione è contraria all’idee politiche di chi è alla maggioranza ma questo non dovrebbe influire più di tanto su quello che dovrebbe essere fatto per il bene del paese. Essere all’opposizione non vuol dire essere contrario a tutti i costi, anzi bisognerebbe considerare l’opposizione come quelli che cercano di aiutare il governo in carica. Azz… non è una gara!!!! Non vince chi va al governo…. se ci deve essere qualcuno che vince questi devono essere gli italiani.

Guardate questa campagna elettorale!!! E’ ridicola. Sia a destra che a sinistra. Ci si impegna di più a sputtanare gli "avversari" che ad esporre le proprie idee, magari innovative, per migliorare la condizione precaria del paese.

Un’appello a tutti i politici: se vi volete scannare fatelo a vostre spese, magari facendo un torneo di Boxe tra destra e sinistra, non a spese del popolo italiano che chiede solo una cosa: vivere decentemente e con poche ma sicure certezze.

Bene, questo è lo sfogo di un’italiano che alle prossime elezzioni si recherà alle urne senza sapere assolutamente dove mettere la croce.

Articoli Simili

3 Comments

  1. antonio scrive
    at 10:23 - 18th marzo 2008 Permalink

    concordo

  2. pascqualoo scrive
    at 09:23 - 20th marzo 2008 Permalink

    Ciao. Girando per la rete in cerca di informazioni su permessi e dazi da pagare per organizzare un concerto rock, ho visto che ne organizzi uno simile a quello ce sto cercando di organizzare.
    ti lascio la mia mail:
    [email protected]

    potresti contattarmi? (quando vuoi)
    grazie

  3. sargassi scrive
    at 12:16 - 4th luglio 2008 Permalink

    “Per me ora fare politica è un’insieme di insulti e battaglie all’ultimo spergiuro per accaparrarsi una poltrona che è sempre più precaria e che sempre di più non serve assolutamente a niente.”

    Non sono d’accordo, la poltrona serve e come!!! serve per avere una pensione di 5000 euro mensili dopo due anni di mandato: se non ricordo male ad un lavoratore VERO occorrono 35 anni di lavoro per una pensione di 1000 euro.
    Serve per avere sconti, facilitazioni, prestazioni gratuite, nemmeno fossero dei poveracci che con 500 euro al mese devono scegliere se mangiare o pagare l’affitto.
    Serve per avere stipendi esorbitanti e niente affatto adeguati al non-lavoro che svolgono a danno del paese.
    Serve per tagliare i finanziamenti sempre a scuola e sanità in primis, con la scusa ufficiale del risparmio e del rilancio economico, ma mai che abbiano deciso di tagliare i loro stipendi che rubano sulle spalle della gente.
    Devo continuare???????????

Scrivi un Commento

La tua mail non sarà mai pubblicata. I campi con (*) sono obbligatori

*
Per pubblicare il tuo commento (no messaggi spam), inserisci la parola raffigurata in figura. Clicca sulla figura per sentire lo spelling.
Click to hear an audio file of the anti-spam word