Basta

Già qualche tempo fa affrontai il tema delle Morti Bianche e ora sono dinuovo costretto a parlarne.

Non che le mie parole possano cambiare qualcosa, infatti il mio è più un gesto di solidarietà sopratutto per la strage di Torino.

Mi fa veramente un brutto effetto chiamare strage un’incidente sul lavoro ma purtroppo è così. Non si deve morire sul lavoro, mai…! La forza lavorativa è il fulcro, non solo di questo paese ma di qualsiasi nazione. Speculare sulla vita di operai e lavoratori è l’azione più ignobile che si possa fare.

Mettersi in regola con le norme di sicurezza è costoso per le aziende ma è niente in confronto quando si pagano errori e incapacità con delle vite umane.

E con queste due brevissime righe concludo unendomi, come operaio e lavoratore, al lutto che ha colpito non solo Torino ma tutto il mondo del lavoro.

Articoli Simili

2 Comments

  1. ERIKA scrive
    at 21:45 - 10th dicembre 2007 Permalink

    è vergognoso.
    la strage di Torino mi ha toccato profondamente,in questo paese i lavoratori sono meno di zero…
    e pensare che l’Italia dovrebbe essere una Repubblica addirittura fondata sul lavoro

  2. Actarus scrive
    at 22:40 - 10th dicembre 2007 Permalink

    L’italia è una repubblica fondata sul lavoro, ma ultimamente lo si è dimenticato. Primo vra tutti l’ondata di immigrazione che ha fatto in modo di poter scaricare il lavoro pesante agli stranieri che si accontentano di lavorare in condizione di scarsa sicurezza.
    Ma gli argomenti sul lavoro sono veramente troppi e magari in futuro piano piano ne parlerò più approfonditamente.
    Quello che conta ora è che qualcuno si dia una mossa a rendere obbligatoria una cosa che dovrebbe venire prima di tutte le altre, anche del profitto.

Scrivi un Commento

La tua mail non sarà mai pubblicata. I campi con (*) sono obbligatori

*
Per pubblicare il tuo commento (no messaggi spam), inserisci la parola raffigurata in figura. Clicca sulla figura per sentire lo spelling.
Click to hear an audio file of the anti-spam word