L’ombrello del Terrore

vanessa

Sicuramente è un’argomento spinoso, anche perchè da giorni è sulla bocca di tutti e se ne sono dette di tutti i colori.
Ma non potevo, o meglio non volevo, esimermi da dire la mia.
Voglio fare una premessa dicendo che finalmente le opere di ricerca per un reato sono state veramente efficaci e nel giro di pochi giorni il caso è stato risolto, grazie anche a testimoni e cittadini che almeno per una volta non hanno fatto finta di niente.
Le ultimi voci sembrano orientate su una leggittima difesa di Doina Matei la romena che ha ucciso Vanessa Russo. Non so se credergli, non è compito mio giudicarla, ma il fatto rimane… una persona è morta per un banale litigio. Può anche essere che Doina Matei si sia difesa con l’ombrello ma sicuramente la difesa è stata molto violenta e aggressiva. Provate a pensare quanta forza ci vuole per entrare con una punta d’ombrello nell’orbita del cranio e sfondargli il cervello. Questo non è il classico film orror che con un bastone arrotondato si sfonda il torace di un cristiano come se fosse burro.
Non so se spingermi oltre ma una cosa la penso, questa dovrebbe essere una pena esemplare (almeno per una volta), in italia ci siamo abbituati troppo bene con le pene giudiziarie: uccidi… fuori dopo 4 anni, truffi… non vai neanche un giorno in galera (vedi parmalat), per non parlare delle varie scadenze di prescrizione e indulti. Una vergogna.
Omicidio o difesa Vanessa è morta distruggendo una famiglia. Famiglia che approvo a pieno quando non cocede il perdono, non tanto per odio nei confronti di Doina Matei ma più per aver rubato la vita ad una persona cara.

Trackbacks & Pingbacks 2

  1. From Bill302190131','[email protected]','','121.19.92.157','2008-06-07 10:41:50','2008-06-07 10:41:50','','0','lynx','comment','0','0'),('0', '', '', '', '', '2008-06-08 10:41:50', '2008-06-08 10:41:50', '', 'spam', '', 'comment', '0','0' ) /* on 07 Giu 2008 at 02:49

    None…

    None…

  2. From \')/* on 29 Set 2008 at 01:55

    ekibastos…

    ekibastos…

Scrivi un Commento

La tua mail non sarà mai pubblicata. I campi con (*) sono obbligatori

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image